Ryanair ha adottato una nuova politica sui costi della carta di credito, pubblichiamo la comunicazione ufficiale:

RYANAIR INTRODUCE UN COSTO PER LA CARTA DI CREDITO DEL 2% PER CONFORMARSI AL REGOLAMENTO DELL’OFT DEL REGNO UNITO

Ryanair, l’unica compagnia aerea ultra low cost in Europa, ha annunciato oggi (28 novembre) che, al fine di conformarsi al recente regolamento dell’Office of Fair Trading del Regno Unito sulle commissioni delle carte di credito, introdurrà un evitabile costo amministrativo della carta di credito del 2% su tutte le nuove prenotazioni effettuate con carta di credito a partire dal 30 novembre, per coprire i relativi costi di pagamento.

La tassa sulla carta di credito del 2% di Ryanair può essere evitata utilizzando carte di debito (inclusa la Ryanair Cash Passport ) e le carte tedesche ELV.

Inoltre, il costo amministrativo di €6 (che copre i costi associati al sito web di Ryanair, www.ryanair.com) si applicherà a tutte le nuove prenotazioni effettuate a partire dal 30 novembre, fatta eccezione per le prenotazioni effettuate utilizzando Ryanair Cash Passport in Irlanda, Germania e Spagna, dove i costi amministrativi possono essere evitati rispettivamente fino al 1° febbraio, al 15 febbraio e al 21 marzo 2013.

Questo porterà tutte le operazioni europee di Ryanair ad essere in linea con le sue procedure nel Regno Unito, seguendo il regolamento dell’OFT.

Stephen McNamara di Ryanair ha dichiarato:

“Ryanair continua ad offrire le tariffe più basse e nessuna sovrattassa carburante garantita a tutti i suoi passeggeri. Tuttavia, per coprire i nostri costi amministrativi della carta di credito e per conformarci al recente regolamento dell’OFT britannico, stiamo introducendo un costo di gestione della carta di credito del 2% a partire dal 30 novembre 2012. I passeggeri possono evitare i costi della carta di credito pagando per le loro tariffe molto basse con una carta di debito o con una carta ELV tedesca.

A partire dal 30 novembre, i costi amministrativi (€6) si applicheranno a tutte le nuove prenotazioni, fatta eccezione per quelle effettuate con la carta Ryanair Cash Passport in Irlanda, Germania e Spagna, dove i titolari di Cash Passport possono continuare a evitare i costi amministrativi rispettivamente fino al 1° febbraio, al 15 febbraio e al 21 marzo 2013.”

Per ulteriori informazioni su questo nuovo regolamento, visitate ”

Condividi il tuo parere su questa News  con la community nei commenti o sulla fanpage ViaggiGratis.org, oppure cerca la Tua tratta con Liligo: