Sabato 17 settembre è stata stappata la botte che da il via alll’Oktoberfest, il famoso festival popolare, della durata di due settimane, che si tiene ogni anno a Monaco di Baviera (München), in Germania, a cavallo tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre. È l’evento più famoso ospitato in città, nonché una delle più grandi fiere del mondo, con mediamente 6 milioni di visitatori ogni anno.

Avete tempo fino al 3 ottobre per organizzare qualche giornata all’Oktoberfest, ottima occasione per sfruttare il codice sconto Lufthansa da 40 euro e il codice sconto budgetplaces proposti su questo blog.

Presso l’area di Theresienwiese, con 42 ettari di estensione, si prepara un grande luna park e si montano gli stand (Festzelte) dove sono servite le sei marche di birra storiche di Monaco di Baviera (Paulaner, Spaten, Hofbräuhaus, Hacker-Pschorr,Augustiner e Löwenbräu) autorizzate a produrre la bevanda per l’occasione. Ognuno dei 14 stand più grandi è in grado di ospitare dalle 5.000 alle 10.000 persone; in ogni stand vi è un palco centrale sul quale si esibiscono gruppi musicali nel tradizionale stileschlager.

La festa inizia con la cerimonia di stappo della botte, trasmessa in diretta televisiva in Eurovisione e con la tradizionale processione.

L’evento si svolge nell’arco di 16 giorni in un’area chiamata Theresienwiese, o più brevemente d’ Wiesn (il prato, in dialetto bavarese), e si conclude la prima domenica di ottobre. In realtà l’Oktoberfest può durare anche 17 o 18 giorni; questo succede quando la prima domenica di ottobre capita l’1 o il 2 del mese. In questo caso la festa si allunga per chiudersi il 3 ottobre, festa della Riunificazione tedesca. Per l’occasione i sei birrifici autorizzati alla vendita del proprio prodotto, riforniscono iBierzelte (in tedesco: tendoni della birra) della manifestazione con una particolare birra, una märzen, leggermente più scura e forte sia come gusto che come contenuto alcolico. I Bierzelte contengono da 3.000 a 10.000 persone e richiedono 2 mesi di tempo per essere allestiti.

Tra i momenti più importanti c’è certamente l‘apertura, quando il sindaco di Monaco è chiamato a spillare la prima birra. Per farlo deve inserire, a forza di potenti colpi di martello, il rubinetto nella botte inaugurale. Una volta fatto pronuncia la celebre frase O’Zapft is! (in dialetto bavarese, traducibile come “È stappata!”) e la festa ha ufficialmente inizio. I visitatori consumano anche grosse quantità di cibo, in gran parte composto da salsicce, Hendl (pollo) e Sauerkraut, oltre a prelibatezze tipiche della Baviera come l’arrosto di bue.

Il primo Oktoberfest si tenne a Monaco dal 12 al 17 ottobre del 1810. Si trattò di una corsa di cavalli in occasione del matrimonio del principe Ludwig I di Baviera e della principessa Teresa di Sassonia-Hildburghausen. A causa del suo successo, venne ripetuta annualmente, con l’aggiunta successiva di una fiera agricola, danze popolari, musica e un sempre più grande luna park. Complessivamente, in duecento anni di storia, la celebrazione è stata annullata 24 volte: nei periodi delle due guerre mondiali, per epidemie, per la crescente inflazione o altri problemi. Negli anni immediatamente successivi alla fine delle guerre si celebrarono più sobrie Feste d’Autunno, con birra scarsamente alcolica. Le corse di cavalli si tennero per l’ultima volta nel 1960.

Nel caso non riusciate a partecipare, dato il successo dell’originale, molte altre città in tutto il mondo organizzano manifestazioni simili che sono state battezzate con lo stesso nome. Anche se universalmente l’Oktoberfest di Monaco è conosciuta come una “festa della birra“, sarebbe senz’altro riduttivo pensarla soltanto come tale: essa riesce infatti ad attrarre ogni anno anche migliaia di bambini e famiglie nelle altre installazioni fieristiche. In tal senso la manifestazione bavarese rappresenta un pallone sonda per nuove giostre immesse sul mercato: in passato molti prototipi sono stati installati per la prima volta alla “Wiesn”. Oltre a Monaco anche a Stoccarda si tiene una festa uguale, si chiama Cannstatter Volksfest.

Il più grande “Oktoberfest” al di fuori della Germania si tiene a Kitchener-Waterloo, in Canada, nel periodo del giorno del ringraziamento canadese; le città gemelle hanno una forte componente della popolazione di origine tedesca. Un altro grosso evento si svolge a Cincinnati, nell’Ohio, con oltre 500.000 visitatori nell’edizione 2002 dell’Oktoberfest-Zinzinnati. Una grossa Oktoberfest si svolge nella città brasiliana di Blumenau, come in altre città del Brasile fondate da tedeschi. InArgentina, il piccolo paese di General Belgrano, nella provincia di Córdoba ha un Oktoberfest molto noto, che è il più grande della nazione. Hong Kong celebra un Oktoberfest dal 1991.

Molti altri luoghi hanno le loro “feste della birra”, ma riservano il nome “Oktoberfest” per l’evento di Monaco. Grazie ad una battuta in un episodio dei Simpson, esiste ora anche una versione scozzese chiamata Scotchtoberfest!